settembre 15

Finalmente in quarta!

Settembre 2018

Si ricomincia! Siamo già in quarta.

Per noi maestre preparare l’accoglienza è un momento magico durante il quale tiriamo fuori mille idee e il tempo sembra non essere sufficiente.

Quest’anno ho una nuova collega. Si chiama Maria. Insieme abbiamo fatto tutto questo.

La porta.

La cornice per il primo giorno. Foto ricordo per tutti, anche per noi!

    

    

    

La torta con tanti chicchi.

    

    

I gelati con sorpresa da portare a casa.

    

I disegni sulle lavagne e altre foto per tutti..

    

    

Il gioco del BENTORNATI A SCUOLA che dà lo spunto per lavorare successivamente sul quaderno (testi, risoluzione di problemi, ecc…).

    

    

Per finire, ecco la nostra aula.

    

Per scaricare e stampare la cornice con Tutankhamon cliccare accanto Tutankhamon – maschera x primo giorno (deve essere ingrandita)

Per scaricare e stampare il gioco del BENTORNATI A SCUOLA cliccare accanto Gioco del BENTORNATI A SCUOLA (da stampare su carta formato A3)

febbraio 24

Arte nel Paleolitico

Marzo 2018

Le prime forme d’ arte sono affascinanti e nei bambini suscitano tanta curiosità e interesse. Ci siamo occupati in particolare dei colori e delle tecniche.

    

    

    

    

Si tratta di rappresentazioni abbastanza facili da riprodurre per la loro semplicità e i miei alunni hanno voluto provare a essere artisti preistorici.

Ho fatto vedere il video sulla CUEVA DE LAS MANOS (Argentina) e abbiamo riprodotto le mani con la tecnica dello “spruzzo”. Divertentissimo.

Nel flaconi vuoti con spruzzino dei detergenti ho inserito un po’ di tempera e molta acqua. Poi ho spruzzato il liquido colorato sulle mani dei bambini appoggiate su un foglio.

    

    

    

    

    

    

    

Abbiamo conosciuto anche le grotte di Lascaux, sempre su youtube, e i bambini hanno riprodotto alcune pitture rupestri.

    

    

    

    

    

    

    

    

    

    

    

    

    

Abbiamo provato anche a riprodurre le incisioni rupestri con la tecnica del graffito.

I bambini hanno usato i pastelli a cera e, per “graffiare”, la punta delle forbici.

    

    

    

    

    

    

    

    

    

    

    

    

    

Armati di mattarello, i cuccioli hanno realizzato altre incisioni su das, scegliendo liberamente il soggetto da imprime.

Abbiamo fatto asciugare le incisioni per alcuni giorni all’aria, dopo le abbiamo “sporcate” con del lucido per scarpe e le abbiamo esposte nel corridoio.

    

    

    

    

    

    

    

    

    

    

Per concludere ho accennato alle incisioni rupestri in Valcamonica e ai Camuni. Il video di Bruno Bozzetto è piaciuto molto (youtube).

    

    

Infine, ecco lo schema per lo studio con le domande guida.

    

Per scaricare e stampare la mappa cliccare accanto Mappa Arte nel Paleolitico

gennaio 8

Natale 2017

Dicembre 2017

Il Natale…che festa meravigliosa nell’immaginario dei bambini e degli adulti!

In questo articolo vorrei raccontare l’attesa del Natale in classe terza attraverso immagini che parlano di…

 

…calendario dell’avvento…

    

 

…creatività…

   

    

    

    

    

 

…lavoretti…

    

    

    

 

…biglietti…

    

    

    

 

…letterine…

    

    

    

 

…leggende di Natale…

    

    

        

 

…storie da inventare…

    

    

 

…ricette…

        

 

…assaggi…

    

 

…tombola…

    

    

 

…e doni della Befana.

    

 

Mi fa piacere condividere anche dei lavori eseguiti dai bambini e dalle colleghe di tutte le classi del plesso: gli alberi di Natale della scuola e della piazza del paese, il presepe ed altri addobbi.

    

    

    

    

 

Per il lavoro di italiano si rimanda a questo link

Il Natale tra leggende e testi regolativi

dicembre 4

Il Natale tra leggende e testi regolativi

Dicembre 2017

Nel periodo antecedente il Natale ho lavorato in parallelo con le leggende e i testi regolativi riguardanti questa festività, senza tralasciare la realizzazione di alcuni lavoretti attinenti al tema trattato, visto che ai miei bambini piacciono tanto.

    

Per cominciare, una piccola ricerca sul vocabolario: leggenda o legenda?

    

 

La leggenda dell’albero di Natale in un mini lapbook e il testo regolativo “Come si fa l’albero di Natale?” svolto tutti insieme.

    

    

    

    

 

La leggenda del panettone, la ricetta e l’assaggio.

    

    

    

    

    

 

La leggenda di Babbo Natale e le istruzioni per costruire Babbo Natale mobile (testo individuale).

        

        

    

    

Ecco il lavoretto abbinato a questo lavoro: Babbo Natale che scende dal comignolo a testa in giù.

    

    

Per concludere il lavoro su Babbo Natale, non poteva mancare la letterina, che i bambini hanno spedito imbucandola presso l’ufficio postale di Collodi.

    

    

    

    

 

La leggenda della renna Rudolph.

Ho fornito l’inizio della leggenda, poi i bambini hanno scritto il finale da soli. Naturalmente si sono lasciati influenzare dalla leggenda vera e propria che già conoscevano. Infine, hanno realizzato i loro Rudolph da portare a casa e hanno completato una scheda con il testo regolativo.

    

    

    

    

    

    

    

    

    

 

Per scaricare e stampare il materiale sulle leggende di Natale cliccare accanto Materiale vario su leggende di Natale e testi regolativi + lavoretti

 

novembre 22

Lucy & co (gli Australopitechi)

Novembre 2017.

Lucy, Ardi e gli ominidi che hanno lasciato le impronte a Laetoli sono stati i nostri compagni di viaggio in questi giorni dedicati agli Australopitechi.

Devo dire che la lezione di storia che va oltre il libro interessa particolarmente i miei alunni, così cerco sempre attività accattivanti per loro. Abbiamo cercato di conoscere il mondo degli Australopitechi cominciando da Lucy. In questi giorni ricorre l’anniversario del suo ritrovamento: era il 24 novembre 1974. I bambini hanno proposto di festeggiare l’anniversario del ritrovamento di Lucy (mai perdere un’occasione!) con scoppiettanti pop corn.

        

        

Abbiamo conosciuto Lucy anche attraverso i filmati trovati su you-tube e la canzone dei Beatles che le ha dato il nome. Abbiamo, inoltre, fantasticato sulla sua vita con la lettura del libro “Lucy, la prima donna”. Si tratta di un bellissimo racconto tra verità scientifiche e fantasia. Lucy è considerata la prima donna anche se venti anni dopo, nel 1994, è stato trovato lo scheletro di una sua antenata, Ardi: l’anello mancante, come è stata definita.

        

    

    

La passeggiata di Laetoli li ha incuriositi ed affascinati. Abbiamo provato a riprodurre su una striscia di cartoncino le impronte fossili, oltre che sulla scheda incollata sul quaderno.

        

    

    

    

Infine, i bambini hanno completato lo schema per lo studio orale. Questa volta ho fornito loro una mappa con le domande-stimolo che loro hanno completato.

        

Per scaricare e stampare le schede e le immagini cliccare accanto Gli Australopitechi

Per scaricare e stampare la scheda con le impronte (passeggiata di Laetoli) cliccare accanto La passeggiata di Laetoli

novembre 17

Dinosauri

Novembre 2017.

I dinosauri…che creature affascinanti e misteriose nell’immaginario dei bambini!

Hanno invaso la nostra aula. Sì, perché ne abbiamo realizzati di tutti i colori con palloncini e cartoncino.

    

    

    

    

    

    

Anche i segnaposto a tema!

    

    

Dopo aver lavorato sul libro, visto alcuni video e acquisito sufficienti informazioni, abbiamo realizzato le carte d’identità di quattro dinosauri e risolto il “Dino-quiz”.

        

    

    

    

        

Per scaricare e stampare le carte d’identità e il dino-quiz cliccare accanto Dinosauri

novembre 6

La bancarella dei nomi

Novembre 2017

La bancarella dei nomi… Ho immaginato che questa improbabile bancarella si trovasse al nostro mercato del sabato mattina, così ho inventato la storiella che ho dettato. Poi, lavorando in coppia, i bambini hanno cercato tutti i nomi discriminando con colori diversi i nomi di persona, animale e cosa. Per finire, lavorando individualmente, hanno colorato la bancarella e ricopiato i nomi nella finestrella giusta.

    

    

    

    

    

    

Abbiamo proseguito con due esercizi sui nomi propri e comuni…

    

    

    

…e con l’analisi morfologica dei nomi contenuti in un breve brano.

    

    

    

Poi nomi concreti ed astratti…

    

    

    

    

…nomi primitivi e derivati…

    

    

…nomi alterati…

        

        

…falsi alterati…

    

    

    

   

…nomi composti…

    

    

…e i nomi collettivi. Con questa tipologia di nomi ho voluto abbinare la conoscenza di un artista olandese, Escher, con le sue opere “collettive”. Tra l’altro, in questi mesi una mostra di Escher è visibile a Pisa presso il Palazzo Blu, quindi è facilmente raggiungibile dai bambini della mia classe.

    

    

    

    

    

    

Per concludere, almeno per il momento, i bambini hanno svolto l’analisi morfologica dei nomi.

    

    

    

Per scaricare e stampare le schede sui nomi cliccare accanto I nomi

ottobre 29

Così tutto ebbe inizio…

Ottobre – novembre 2017

Questo è un lavoro interdisciplinare che coinvolge storia, italiano e arte e riguarda l’origine della Terra. Gran parte del lavoro è stato svolto sui libri di testo (Fantaparole giallo, rosso e verde).

Il percorso è iniziato sul libro di storia, dove venivano messi a confronto la pagina della Bibbia sulla creazione, un mito e il Big Bang.

Sul quaderno di storia abbiamo costruito questo schema riepilogativo.

    

Mi sono soffermata particolarmente sui miti. Abbiamo analizzato il mito di Pangu, un mito maya, uno filippino e uno indiano (presenti sui libri di testo) riflettendo sulla struttura e sulle caratteristiche. Poi ne abbiamo letti molti altri che ho trovato sul sito    http://www.casieresalvatore.it/casieresalvatore_g00008e.pdf

    

        

        

Per concludere l’attività di italiano, i bambini hanno inventato un mito (testo individuale). Prima di iniziare hanno operato due scelte che riguardavano il fenomeno da creare (origine della Terra, come sono nati gli uomini oppure la creazione delle stelle) e il personaggio (una divinità, un personaggio mitologico o un superuomo).

    

    

    

    

   

 

A questo punto ci siamo occupati di ciò che dice la scienza a proposito dell’origine della Terra: il Big Bang. Abbiamo lavorato sul libro di storia e abbiamo visto un filmato su you tube. Poi i bambini hanno rappresentato il Big Bang su un foglio nero usando la loro creatività.

    

    

    

    

    

    

    

    

    

    

    

    

 

Per concludere il percorso, siamo tornati al programma di storia per capire come ha avuto origine la vita.

Abbiamo costruito insieme lo schema per lo studio orale e abbiamo realizzato la lunga linea del tempo presa da GuidAgenda Gaia.

    

    

    

    

    

 

Link per il video sull’origine dell’universo    https://www.youtube.com/watch?v=jvSdzsEJ2kM

Per scaricare e stampare la scheda sul mito maya cliccare accanto Il mito maya – struttura del mito

Per scaricare e stampare la linea del tempo cliccare accanto Linea del tempo nascita della vita

ottobre 21

L’albero dei ricci

20 ottobre 2017

Oggi nel cortile della nostra scuola è stato organizzato un mercatino Coldiretti, nell’ambito del nostro progetto sull’alimentazione.

Siamo andati a vedere i prodotti stagionali in vendita e abbiamo acquistato diverse cose, tra cui uva e pere.

In classe, prima abbiamo svolto un’attività di italiano di riordino e comprensione sul brano “L’albero dei ricci”…

    

    

…e poi abbiamo realizzato tanti simpatici ricci da portare a casa.

    

    

    

La scheda con il brano “L’albero del riccio” non è mia, ma l’ho trovata sul web al seguente indirizzo

http://digilander.libero.it/kiara670/alberori.pdf

ottobre 3

Caro amico ti scrivo… (comunicazione e vari tipi di messaggi)

Ottobre 2017

In questa prima parte dell’ anno scolastico ci siamo occupati di comunicazione, dei suoi elementi, dei tipi di linguaggi e dei codici comunicativi.

        

        

Comunichiamo in tanti modi diversi e per scopi differenti, ma forse non con i segnali di fumo, come ci suggerisce l’immagine di copertina.

Andiamo alla scoperta dei vari tipi di messaggi!

Gli SMS.

        

        

Gli AVVISI

Quello per i loro genitori lo hanno scritto al computer e poi stampato.

        

    

    

Gli INVITI e i BIGLIETTI DI AUGURI

        

        

 

    

        

        

        

        

La CARTOLINA

        

    

    

    

    

        

La MAIL

Abbiamo inviato una mail a tutti i genitori e loro ci hanno risposto!

        

    

        

La LETTERA

Dopo aver analizzato le varie parti della lettera, i bambini hanno scritto a un amico di penna immaginario in italiano e in inglese.

        

        

        

        

Il percorso sarà completato prossimamente con una passeggiata all’ufficio postale per spedire una lettera o una cartolina.

 

Per scaricare e stampare tutto il materiale cliccare accanto Comunicazione e vari tipi di messaggi