febbraio 27

Il mago di Oz

Anno scolastico 2012/2013.

Il mago di Oz con tutti i suoi amici e nemici è stato il protagonista di un intero anno scolastico alla scuola gialla di Collodi. Ha coinvolto tutte le classi dalla festa dell’Accoglienza fino alla festa di fine anno scolastico.

Ecco solo alcune foto che sono riuscita a reperire nel mio archivio.

 

I lavoretti realizzati man mano che leggevamo il racconto.

Uomo di latta con rotolino    Spaventapasseri con sacchetto

Spaventapasseri con piatto    Regina dei topi

Mongolfiera    Leone con rotolino    Corvo

Leone con i piatti    IM000445.JPG

 

La città di Smeraldo realizzata da tutte le classi della scuola.

Città di Smeraldo

 

La rappresentazione teatrale del racconto, che poi è diventata un film distribuito alle famiglie (lavoro di plesso).

Scena recita

 

I costumi di scena dei bambini di classe terza.

Leoni in costume    Uomo di latta + Doroty

Uomo di latta costume

 

febbraio 21

MB e MP ovvero la storia di un bambino, della sua mamma e del suo papà.

17 – 19  febbraio 2016.

Questa regola l’abbiamo ripetuta molte volte in classe quando se n’è presentata l’occasione.

Ora ci lavoriamo un po’ più seriamente.

Ho trovato una storia sul volume “Le fiabe che insegnano l’ortografia” Ed. Tredieci e l’ho raccontata ai bambini animandola per renderla più accattivante.

Il racconto MP MB da Ed. Tredieci

Poi  ho dettato una sintesi che i bambini hanno illustrato.

20160217_093447    20160217_093453

20160217_093723    20160217_093733

20160217_094315    20160217_094321

Dopo … una scheda di comprensione, un testo bucato da completare e leggere, una scheda in cui inserire mp e mb e la divisione in sillabe.

Schede MB MP

20160217_101238    20160217_101054    20160217_100937

20160217_100854    20160217_100829    20160217_100705

20160218_145653    20160218_150030    20160218_150828

20160218_154441    20160218_154027    20160218_154951

20160219_145728    20160219_145621    20160219_144852

Mi piace lavorare in modo interdisciplinare e la regola MB / MP è stato il pretesto per introdurre alcuni termini riguardanti la famiglia in lingua inglese: MUM e DAD.

20160217_114645    20160217_114923    20160217_114135

20160217_114049    20160217_114023    20160217_113809

Ho azzardato anche un collegamento con la storia facendo realizzare l’albero della famiglia (non proprio un albero genealogico).

20160217_115112    20160217_114953    20160217_114910

20160217_114721    20160217_114631    20160217_114543

20160217_114209    20160217_114126    20160217_114043

20160217_114014    20160217_113949    20160217_113856

20160217_113830    20160217_113718    20160217_113649

20160217_113528    Materiale per albero genealogico

Infine … MP come TEMPO atmosferico e MB come SIMBOLI.

Perchè non cominciare a parlare di “Che tempo fa?” o meglio “What’s the weather like?”.

Il CLIL è sempre in agguato!

20160219_155016    20160219_154446

20160219_155231    20160219_155649

20160219_154404    20160219_154412

 

 

 

febbraio 15

Saliamo sul ponte?

Febbraio 2016.

Le letterine ponte L R M N spesso rimangono “nascoste” tra le sillabe e non tutti riescono ad avvertire la loro presenza e scriverle.

Per scaricare e stampare le schede sulle lettere ponte cliccare accanto  Schede sulle lettere ponte

 

Ho proposto ai bambini una scheda in cui inserire solo le lettere ponte (pronunciate da me a voce alta) e un breve dettato. Volutamente ho tralasciato la lettera ponte M (la inserirò tra qualche giorno quando spiegherò la regola MB / MP).

20160215_094049    20160215_094342    20160215_094501

20160215_095602    20160215_095331    20160215_095226

20160215_095938    20160215_094539    20160215_094407

Successivamente, i bambini hanno lavorato su due schede in cui sono state privilegiate la lettura e la comprensione. Sono state svolte individualmente, poi hanno letto una frase ciascuno.

20160215_110745    20160215_110203    20160215_110823

20160215_110110    20160215_103426    20160215_101546

Infine, la divisione in sillabe (qui ho fatto utilizzare tutte le lettere ponte, anche la M).

20160215_115052    20160215_122337    20160215_115345

 

febbraio 13

Sillabe difficili, ma non troppo!

Gennaio 2016.

Cominciamo a lavorare in modo più strutturato sulle sillabe difficili. Ma lo sono davvero? In realtà ho notato che quasi tutti i bambini riescono a scriverle e leggerle senza problemi.

SILLABE DIFFICILI

ST – SP – SL – SV – SF – SB

20160118_111202    20160118_112027    20160118_111621

 

Febbraio 2016.

A distanza di qualche settimana abbiamo ripreso il lavoro sulle sillabe complesse.

E’ la volta di BR – CR – DR – FR -GR – PR – TR.

20160205_100556    20160205_100709

20160205_100923    20160205_102158

20160205_100736    20160205_101401    20160205_101656

20160205_101758    20160205_101713    20160205_101839

20160211_135849    20160211_135340    20160211_140446

 

Indovinate chi è arrivato? Serpente Siso…in tutta la sua lunghezza!

Abbiamo scoperto che quando Siso incontra TRA – TRE – TRI – TRO – TRU, si formano delle sillabe veramente difficili, ma non per noi!   STR!

20160211_152327    20160211_151221

20160211_151035    20160211_151041

20160211_152127    20160211_152134

STR come…strega! Ecco Strega Zelda alle prese con il suo pranzo. Attività: dettato e disegno, testo bucato da completare e leggere, scheda da colorare in collegamento con storia (il dì e la notte).

20160212_094340    20160212_093430

20160212_112127    20160212_112057    20160212_112021

20160215_094025    20160215_094437    20160215_095411

STREGA ZELDA

Strega Zelda è stata l’occasione per un primo approccio con le scene pop-up! Quando la pagina del quaderno si apre…come per magia Zelda e il suo pentolone si mettono dritti!

Tutti all’opera!

20160212_100912    20160212_100856    20160212_100758

20160212_100734    20160212_100715    20160212_100708

Ecco i pop-up finiti. (Li pubblico tutti perché i miei alunni ci tengono molto a ritrovare i loro lavori sul sito e per questo ci mettono i loro nomi).

20160212_111107    20160212_111649    20160212_111642

20160212_114503    20160212_114512    20160212_114531

20160212_110358    20160212_110309    20160212_110021

20160212_105952    20160212_104113    20160212_102541

20160212_102529    20160212_102347    20160212_102207

20160212_102144    20160212_101939    20160212_101743

20160212_101731    20160212_101414

Strega e pentolone pop up

 

La strega Zelda è stata anche la protagonista di un’attività in collegamento con la lingua inglese.

Occorrente: un bicchiere colorato, un bicchiere trasparente, viso della strega fotocopiato, pennarello rosso indelebile (per la bocca), colla.

Sul bicchiere colorato si incolla il viso della strega colorato e ritagliato. Vi si appoggia sopra il bicchiere trasparente sul quale si tracciano le due bocche (felice e triste). Facendo ruotare il bicchiere trasparente sul quale sono disegnate la bocca felice e quella triste, i bambini pronunciano le frasi: “I’m happy!”, “I’m sad!”. Ma anche: “I’m FRANCESCO, I’m happy” e così via.

20160216_140230    20160216_140241

20160216_140254    20160216_140349

20160216_140639    20160216_140652

20160216_140151    20160216_140134

20160216_140053    20160216_140105

20160216_140521    20160216_140530

Ed ecco il video dell’attività.

 

Serpente Siso è proprio un girottolone. Va anche a casa di PRA – PRE – PRI – PRO – PRU ed ecco… SPR!

20160211_155004    20160211_155031    20160211_155059

SPR come…spremuta. Buonissima!!!

20160212_103136

febbraio 2

W il Carnevale!

1 – 5 febbraio 2016.

Durante la prima settimana di febbraio ci siamo occupati del Carnevale.

Abbiamo cominciato con una filastrocca che i bambini hanno imparato a memoria in classe e che reciteranno a casa nei giorni di Carnevale.

Ho svolto anche un semplice lavoro sulle rime ed abbiamo parlato di versi e di strofe (primo approccio con il testo poetico, oltre la poesia e la filastrocca da imparare a memoria).

Schede sul Carnevale

20160201_154824    20160201_155157    20160201_163747

20160201_154554    20160201_151257    20160201_151617

20160201_154716    20160201_151531    20160201_151335

La prima maschera di cui ci siamo occupati è stata Arlecchino: dettato con disegno, costruzione delle marionette, frasi inventate da alcuni bambini e una scheda di collegamento con la lingua inglese (colori e oggetti scolastici).

20160201_164816    20160201_172154    20160201_172446

20160202_143031    20160202_112157    20160202_143114

20160202_143245    20160202_143401    20160202_143505

20160202_143432    20160202_143303    20160202_143130

20160202_143253    20160202_143406    20160202_143119

Successivamente ci siamo dedicati a Pulcinella. Le attività: dettato e disegno, costruzione delle marionette e scheda di comprensione.

20160202_151904    20160202_151204    20160202_151314

20160203_093617    20160203_093529    20160203_093439

20160203_093743    20160203_093743    20160203_093702

20160203_093837    20160203_093659    20160203_093621

Infine…ecco Colombina. Le attività: dettato e costruzione delle marionette.

20160203_094509    20160203_093937    20160203_093548

20160203_115441    20160203_115505    20160203_115359

Successivamente ho fatto completare una scheda di collegamento con la geografia “dei grandi”, riepilogativa dell’attività svolta (maschere e città di origine). In particolare i bambini hanno inserito i nomi delle maschere nei riquadri con i nomi delle città.

20160203_115512    20160203_115350    20160203_115248

Non potevano mancare le parole del Carnevale da scrivere ed illustrare.

20160204_133709    20160204_133700    20160204_133814

E poi…tanto spazio all’arte con la realizzazione di clowns dall’aspetto molto colorato (realizzati nell’arco di tre settimane).

20160203_123258    20160128_145544

20160119_164934

Nello studio del colore, invece, ci siamo soffermati sulla differenza tra colori caldi e colori freddi. L’Arlecchino pensoso di Picasso ha fatto da modello per il nostro lavoro (svolto il 28 gennaio).

20160128_155234    20160128_155226

20160128_155217    20160128_155242

20160128_155253    20160128_161109

20160128_161052    20160128_161037

20160128_160950    20160128_160932

Arlecchino pensoso colori freddi e caldi

Infine, i lavoretti.

Per questo, realizzato in collaborazione con la maestra Francesca, sono serviti granelli di sabbia colorata e bottiglie di vetro. Tutto il materiale, comprese le maschere, ci è stato regalato dai genitori.

20160203_121218    20160203_121129

Con materiali riciclati, le maestre Gioia e Gina hanno realizzato questi pagliacci “spilungoni”.

IMG-20160203-WA0003

Poi le mascherine che i bambini hanno indossato…

20160205_095951

…e le confezioni pronte da portare a casa con il papillon dei clowns attaccato in cima.

20160205_113234    20160205_114605

Have a nice Carnival!